1. DURANTE IL SONNO LE CELLULE DELLA PELLE SI RINNOVANO PIÚRAPIDAMENTE

«L’EPIDERMIDE si rinnova continuamente, ma mentre il ciclo delle cellule dallo strato germinativo profondo a quello superficiale (corneo) dura qualche settimana, la duplicazione cellulare dura poche ore e avviene soprattutto di notte», spiega Borellini. «Il motivo sembra essere legato alla necessità di effettuare queste moltiplicazioni cellulari lontano dai raggi Uv, che potrebbero influire sulla lettura del DNA». Mentre tu dormi, quindi, la tua pelle elabora nuove cellule fresche.

2. DI NOTTE C’È IL PICCO DI PRODUZIONE DI COLLAGENE

Il COLLAGENE è una proteina che, insieme all’elastina, compatta i tessuti, e quindi rende la pelle più turgida, “piena”. In altre parole, più giovane. E il picco di produzione del collagene si verifica tra le 23 e le 4 del mattino. Sono 5 ore fondamentali per la tua bellezza e se le trascorri dormendo (bene), la pelle ti ringrazierà, “concentrandosi” nell’elaborazione di questa preziosa proteina. «Ecco un altro buon motivo per non fare le ore piccole e concederti almeno 7-8 ore di sonno», raccomanda il cosmetologo.

3. MENTRE DORMI LA PELLE È PIÚ RECETTIVA AI TRATTAMENTI COSMETICI

Di giorno devi difendere la tua epidermide dalle aggressioni esterne (sole, inquinamento, vento…), ma di notte ti puoi focalizzare sulle cure specifiche: antirughe, rassodanti, snellenti, purificanti. «Inizia con una pulizia accurata della pelle, ricorrendo una-due volte alla settimana anche a un leggero scrub, e poi applica il tuo trattamento beauty», dice Umberto Borellini. «Per migliorarne l’efficacia cerca di ottimizzare le ore di sonno scegliendo gli “accessori” giusti. Per esempio, per la biancheria e le coperte evita i tessuti sintetici, che non fanno respirare la pelle; fai in modo che la camera da letto sia arieggiata e fresca; se abiti in una strada rumorosa, insonorizza le finestre; non portare a letto le preoccupazioni, ma nemmeno tablet, computer, web e tele. Almeno per le ore del sonno scegli silenzio e buio, e per facilitare il rilassamento metti sul cuscino una goccia di essenza di lavanda».